I nomi della Trasformazione

Il secondo volume dei Quaderni di convergenze è dedicato a “I nomi comuni dell’Anima”: anche questo volume, così come il precedente dedicato a: I nomi propri dell’Ombra, è frutto di una vastissima collaborazione interdisciplinare. Abbiamo affidato il compito di dare vita a questa raccolta di brevi saggi a studiosi provenienti dai vari campi del sapere, allo scopo di ottenere un dizionario minimo di “immagini” che rivisitino e attualizzino il concetto junghiano di Anima. Anche quest’ultima però non si è sottratta al suo compito e, da buon complesso autonomo quale è, ha farcito i testi dei suoi aggettivi e delle sue immagini; facendo rivivere in alcune parti la tensione e la numinosità, l’ampiezza di vedute e la contraddittorietà, della sua matrice archetipica.                       

“I nomi comuni dell’Anima”

    1.1 Prefazione di Stefano Baratta
    2.1 Æthera di Stefano Baratta (psichiatra e psicoterapeuta)
    2.2 Alterità di Giuseppe Mininni (docente di psicologia della comunicazione)
    2.3 Amore di Tiziano Salari (saggista e poeta)
    2.4 animacorpo di Alfonso Cariolato (filosofo e traduttore)
    2.5 Animella di Enrico Annoscia (docente di paleontologia applicata)
    2.6 Attenzione di Roberta De Monticelli (docente di filosofia della persona)
    2.7 Conoscenza di Eugenio Borgna (psichiatra)
    2.8 Divisione di François Bruzzo (docente di letteratura francese e regista teatrale)
    2.9 Emergenza di Lucio Saviani (filosofo e scrittore, docente di storia della filosofia)
    2.10 Eros di Romano Gasparotti (filosofo e saggista)
    2.11 Farfalla di Enrica Salvaneschi – Silvio Endrighi (poeta e scrittrice/coautore e collaboratore di E.Salvaneschi)
    2.12 Illusione di Dario Maggi (compositore)
    2.13 Infelicità di Flavio Ermini (poeta)
    2.14 Luce di Giovanni Iudica (saggista, docente di diritto privato)
    2.15 Memoria di Vittorio Sgarbi (critico e storico dell’arte)
    2.16 Migrazioni dell’anima di Alberto Castoldi (francesista, rettore dell’università di Bergamo)
    2.17 Narrazione di Augusto Romano (psicoanalista)
    2.18 Nostalgia di Antonio Prete (critico e scrittore)
    2.19 Partita doppia di Gloria Zanardo – Cristina Faccincani (docente di letteratura italiana/psichiatra e psicoterapeuta)
    2.20 Perdita di Antonella Anedda (scrittrice)
    2.21Piccole percezioni di Clemens-Carl Härle (docente di letteratura tedesca)
    2.22 Poesia di Carla Stroppa (psicoterapeuta e psicoanalista)
    2.23 Preghiera senza Dio di Ida Travi (poeta)
    2.24Sogno di Italo Zannier (storico della fotografia)
    2.25 Sonno di Carla De Bellis (italianista)
    2.26 Spirito di Giorgio Taborelli (storico del costume)
    2.27 Superficie di Mauro Maldonato (psichiatra e saggista)
    2.28 Trasalimento di Paolo Aita (autore di racconti e versi)
    2.29 Trascendenza di Massimo Donà (filosofo)
    2.30 Trasformazione di Maria Bassi (psichiatra e psicoterapeuta)
    2.31 Vuoto di Gillo Dorfles (docente di estetica)
    3.1 Postfazione di Flavio Ermini