DOWNLOAD

Da "I Nomi comuni dell'Anima"

Cercare di definire le figure dell'anima è cosa ardua e complessa. Una delle definizioni più belle e più luminose è quella di Georges Bernanos nel Journal d'un curé de campagne. Questa: "Sempre più sono persuaso che ciò che chiamiamo tristezza, angoscia, disperazione, come per inclinarci a credere che si abbia a che fare con alcuni movimenti dell'anima, sia invece quest'anima stessa, e che, dopo la caduta, la condizione dell'uomo sia tale che egli non sappia percepire più nulla di sè, e fuori di sè, se non sotto forma di angoscia"...

DOWNLOAD
Stacks Image 25214

Da "I Nomi comuni dell'Anima"

E' liberata la Principessa stregata dalla prigionia dello Spirito delle Montagne, per tre volte la si deve gettare in un gran recipiente pieno d'acqua; durante questo rito di trasformazione, quasi battesimale, prima si trasformerà in corvo, rimesso nell'acqua il corvo diventerà colomba, infine riemergerà la sua vera forma, dolcissima, come un angelo... 
...grande è la seduzione dell'anima, quanto terribile è il suo potere di far perdere il contatto con la realtà; per non diventarne prigionieri è indispensabile in essa saper disgiungere la natura terrena di donna, da quella extraterrena, volatile e sfuggente, ingannevole, menzognera e seduttiva di uccello...
 

DOWNLOAD
Stacks Image 25214

Da "I Nomi comuni dell'Anima"

Cercare di definire le figure dell'anima è cosa ardua e complessa. Una delle definizioni più belle e più luminose è quella di Georges Bernanos nel Journal d'un curé de campagne. Questa: "Sempre più sono persuaso che ciò che chiamiamo tristezza, angoscia, disperazione, come per inclinarci a credere che si abbia a che fare con alcuni movimenti dell'anima, sia invece quest'anima stessa, e che, dopo la caduta, la condizione dell'uomo sia tale che egli non sappia percepire più nulla di sè, e fuori di sè, se non sotto forma di angoscia"...

U
DOWNLOAD E STAMPA DOCUMENTO

Da "I Nomi comuni dell'Anima"

E' liberata la Principessa stregata dalla prigionia dello Spirito delle Montagne, per tre volte la si deve gettare in un gran recipiente pieno d'acqua; durante questo rito di trasformazione, quasi battesimale, prima si trasformerà in corvo, rimesso nell'acqua il corvo diventerà colomba, infine riemergerà la sua vera forma, dolcissima, come un angelo... 
...grande è la seduzione dell'anima, quanto terribile è il suo potere di far perdere il contatto con la realtà; per non diventarne prigionieri è indispensabile in essa saper disgiungere la natura terrena di donna, da quella extraterrena, volatile e sfuggente, ingannevole, menzognera e seduttiva di uccello...
 

U
DOWNLOAD E STAMPA DOCUMENTO