NOVITA’

DIALOGHI TRA CINEMA E PSICOLOGIA

I SOGNI, L'INCONSCIO, I DELIRI

 

I sogni, l’inconscio, i giochi di associazioni, i deliri, l’interesse per la mente umana in generale, sono stati e sono ancora temi centrali nella produzione cinematografica. Esiste infatti uno stretto rapporto tra cinema e psicoanalisi che riguarda  sia la formazione psicologica dei personaggi, quanto la ricezione che ne deriva da parte dello spettatore. Abbiamo pensato di dialogare con e attraverso le immagini dei film proposti per  sfiorare con delicatezza le immagini interne dello spettatore, consapevoli di quanto questo tipo di cinema sia un evocatore potente che consente, trovando in esso delle emozioni intensissime e di grande valore, di evadere dal personale film quotidiano, del quale ci troviamo ad essere unici spettatori. In questo contesto i meccanismi della narrazione cinematografica consentono una partecipazione emotiva e favoriscono una comprensione immediata e gradevole dei contenuti, secondo il fenomeno del cosiddetto ‘godimento comprendente’. Nasce spontaneo un confronto tra gli spettatori e i conduttori che porta ad amplificare contenuti e simboli delle immagini più profonde.

A cura di Stefano Baratta e Irene Tommasi

In collaborazione con il Teatro Modus

 

Martedi 29 gennaio 20.30

La Pazza gioia, di Paolo Virzì

Martedi 5 febbraio ore 20.30 

Tutta colpa di Freud, di Paolo Genovese

Martedi 19 febbraio ore 20.30

Shutter Island, di Martin Scorsese

Martedi 5 marzo ore 20.30 

Veloce come il vento, di Matteo Rovere

Martedi 7 maggio ore 20.30 

The Aviator, di Martin Scorsese

Martedi 21 maggio ore 20.30 

Room di Lenny Abrahamson

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

www.modusverona.it

Modus, Piazza Orti di Spagna - San Zeno - Verona

 

Stacks Image 25194

SEMINARIO 17 NOVEMBRE

CHE COSA SUCCEDE NELLA STANZA D'ANALISI    

Tranfert, controtranfert e transfert dell'analista nella sandplay therapy

Introduce e coordina Marco Garzonio

sabato 17 novembre 2018 

ore 10.00 – 13.00

Associazione Convergenze

Via Galvani, 119 - Verona

L’evento formativo è a numero chiuso. È opportuno iscriversi entro il 10 novembre 2018 e, contestualmente, versare la quota di partecipazione di € 30,00 (IVA inclusa). Il versamento può essere eseguito con bonifico al conto postale con IBAN IT55B0760111700000070202809, intestato ad 'Associazione Convergenze', con la seguente causale: 'Seminario La relazione analitica'. Per l'iscrizione si prega di inviare una mail con i propri dati a info@convergenze.net

Stacks Image 25194

SEMINARIO 26 MAGGIO 2018

Il Rorschach del III millennio:

introduzione al metodo R-PAS®

 

 

Relatore

Luciano Giromini, Ph.D., ricercatore presso il

Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino

sabato 26 maggio 2018

ore 10.00 – 13.00

Associazione Convergenze

Via Galvani, 119 – Verona

L’evento formativo è a numero chiuso ed è riservato alle seguenti figure professionali: psicologo, psichiatra, psicoterapeuta e neuropsichiatra infantile. È opportuno iscriversi entro il 20 maggio e, contestualmente, versare la quota di partecipazione di € 30,00 (IVA inclusa). Il versamento può essere eseguito con bonifico al conto postale con IBAN IT55B0760111700000070202809, intestato ad 'Associazione Convergenze', con la seguente causale: 'Seminario R-PAS'. Per l'iscrizione si prega di inviare una mail con i propri dati a info@convergenze.net. Tutte le informazioni sul seminario sono reperibili sul sito www.convergenze.net.

Stacks Image 25194

INCONTRI IN BIBLIOTECA CIVICA CON IL DR BARATTA: LA MORTE DELLA COPPIA

 

con Stefano Baratta

Venerdì ore 17.45 

2,16 febbraio

2,16,30 marzo

 Biblioteca civica, Sala Fiumi

La coppia, così come viene a costituirsi negli ultimi anni, non garantisce più ai figli il diritto di ricevere affetto, educazione e cure da entrambi i genitori. Coniugalità e genitorialità vengono messe a dura prova da incomprensioni, rancori, tragedie familiari che spesso sfociano in separazioni e divorzi. Nonostante questo molti di noi sono alla continua ricerca dell’anima gemella o mal riuscirebbero a vivere senza un partner. Qual è il futuro della coppia? Cercheremo di capirlo con l’aiuto di letteratura, mitologia e psicoanalisi, fra le pagine di M. Gimbutas (Il linguaggio della Dea), Louise J. Kaplan (Perversioni femminili. Le tentazioni di Emma Bovary), C. Dowling (Il complesso di Cenerentola. La segreta paura delle donne di essere indipendenti), V. Kast (Paare. La coppia: realtà e immaginario nelle relazioni d’amore), G. Flaubert (Madame Bovary), Ovidio (da Le Metamorfosi: Filemone e Bacui, Piramo e Tisbe), Apuleio (da Le Mefamorfosi, Amore e psiche).

Stacks Image 25194

L'IMMAGINARIO DELLA VIOLENZA

L'ultimo Libro di Stefano Baratta, che si intitola “L’immaginario della violenza”, sarà in libreria dal 15 ottobre in poi. Tratta di argomenti scabrosi quali il matricidio, lo stupro, l’incesto, ma – per quanto possibile – in modo semplice e accattivante. Questi abominevoli comportamenti sono per tutti inammissibili e imperdonabili, ma comprenderli ci può permettere di capire ed aiutare vittime e carnefici.

Stacks Image 25194
  • DIALOGHI TRA CINEMA E PSICOLOGIA

    I SOGNI, L'INCONSCIO, I DELIRI

     

  • DIALOGHI TRA CINEMA E PSICOLOGIA

    I SOGNI, L'INCONSCIO, I DELIRI

     

    I sogni, l’inconscio, i giochi di associazioni, i deliri, l’interesse per la mente umana in generale, sono stati e sono ancora temi centrali nella produzione cinematografica. Esiste infatti uno stretto rapporto tra cinema e psicoanalisi che riguarda  sia la formazione psicologica dei personaggi, quanto la ricezione che ne deriva da parte dello spettatore. Abbiamo pensato di dialogare con e attraverso le immagini dei film proposti per  sfiorare con delicatezza le immagini interne dello spettatore, consapevoli di quanto questo tipo di cinema sia un evocatore potente che consente, trovando in esso delle emozioni intensissime e di grande valore, di evadere dal personale film quotidiano, del quale ci troviamo ad essere unici spettatori. In questo contesto i meccanismi della narrazione cinematografica consentono una partecipazione emotiva e favoriscono una comprensione immediata e gradevole dei contenuti, secondo il fenomeno del cosiddetto ‘godimento comprendente’. Nasce spontaneo un confronto tra gli spettatori e i conduttori che porta ad amplificare contenuti e simboli delle immagini più profonde.

    A cura di Stefano Baratta e Irene Tommasi

    In collaborazione con il Teatro Modus

     

    Martedi 29 gennaio 20.30

    La Pazza gioia, di Paolo Virzì

    Martedi 5 febbraio ore 20.30 

    Tutta colpa di Freud, di Paolo Genovese

    Martedi 19 febbraio ore 20.30

    Shutter Island, di Martin Scorsese

    Martedi 5 marzo ore 20.30 

    Veloce come il vento, di Matteo Rovere

    Martedi 7 maggio ore 20.30 

    The Aviator, di Martin Scorsese

    Martedi 21 maggio ore 20.30 

    Room di Lenny Abrahamson

     

    PER ULTERIORI INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

    www.modusverona.it

    Modus, Piazza Orti di Spagna - San Zeno - Verona

     

  • SEMINARIO 17 NOVEMBRE

    CHE COSA SUCCEDE NELLA STANZA D'ANALISI    

    Tranfert, controtranfert e transfert dell'analista nella sandplay therapy

  • SEMINARIO 17 NOVEMBRE

    CHE COSA SUCCEDE NELLA STANZA D'ANALISI    

    Tranfert, controtranfert e transfert dell'analista nella sandplay therapy

    Introduce e coordina Marco Garzonio

    sabato 17 novembre 2018 

    ore 10.00 – 13.00

    Associazione Convergenze

    Via Galvani, 119 - Verona

    L’evento formativo è a numero chiuso. È opportuno iscriversi entro il 10 novembre 2018 e, contestualmente, versare la quota di partecipazione di € 30,00 (IVA inclusa). Il versamento può essere eseguito con bonifico al conto postale con IBAN IT55B0760111700000070202809, intestato ad 'Associazione Convergenze', con la seguente causale: 'Seminario La relazione analitica'. Per l'iscrizione si prega di inviare una mail con i propri dati a info@convergenze.net

  • SEMINARIO 26 MAGGIO 2018

    Il Rorschach del III millennio:

    introduzione al metodo R-PAS®

     

  • SEMINARIO 26 MAGGIO 2018

    Il Rorschach del III millennio:

    introduzione al metodo R-PAS®

     

     

    Relatore

    Luciano Giromini, Ph.D., ricercatore presso il

    Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino

    sabato 26 maggio 2018

    ore 10.00 – 13.00

    Associazione Convergenze

    Via Galvani, 119 – Verona

    L’evento formativo è a numero chiuso ed è riservato alle seguenti figure professionali: psicologo, psichiatra, psicoterapeuta e neuropsichiatra infantile. È opportuno iscriversi entro il 20 maggio e, contestualmente, versare la quota di partecipazione di € 30,00 (IVA inclusa). Il versamento può essere eseguito con bonifico al conto postale con IBAN IT55B0760111700000070202809, intestato ad 'Associazione Convergenze', con la seguente causale: 'Seminario R-PAS'. Per l'iscrizione si prega di inviare una mail con i propri dati a info@convergenze.net. Tutte le informazioni sul seminario sono reperibili sul sito www.convergenze.net.

  • INCONTRI IN BIBLIOTECA CIVICA CON IL DR BARATTA: LA MORTE DELLA COPPIA

  • INCONTRI IN BIBLIOTECA CIVICA CON IL DR BARATTA: LA MORTE DELLA COPPIA

     

    con Stefano Baratta

    Venerdì ore 17.45 

    2,16 febbraio

    2,16,30 marzo

     Biblioteca civica, Sala Fiumi

    La coppia, così come viene a costituirsi negli ultimi anni, non garantisce più ai figli il diritto di ricevere affetto, educazione e cure da entrambi i genitori. Coniugalità e genitorialità vengono messe a dura prova da incomprensioni, rancori, tragedie familiari che spesso sfociano in separazioni e divorzi. Nonostante questo molti di noi sono alla continua ricerca dell’anima gemella o mal riuscirebbero a vivere senza un partner. Qual è il futuro della coppia? Cercheremo di capirlo con l’aiuto di letteratura, mitologia e psicoanalisi, fra le pagine di M. Gimbutas (Il linguaggio della Dea), Louise J. Kaplan (Perversioni femminili. Le tentazioni di Emma Bovary), C. Dowling (Il complesso di Cenerentola. La segreta paura delle donne di essere indipendenti), V. Kast (Paare. La coppia: realtà e immaginario nelle relazioni d’amore), G. Flaubert (Madame Bovary), Ovidio (da Le Metamorfosi: Filemone e Bacui, Piramo e Tisbe), Apuleio (da Le Mefamorfosi, Amore e psiche).

  • L'IMMAGINARIO DELLA VIOLENZA

  • L'IMMAGINARIO DELLA VIOLENZA

    L'ultimo Libro di Stefano Baratta, che si intitola “L’immaginario della violenza”, sarà in libreria dal 15 ottobre in poi. Tratta di argomenti scabrosi quali il matricidio, lo stupro, l’incesto, ma – per quanto possibile – in modo semplice e accattivante. Questi abominevoli comportamenti sono per tutti inammissibili e imperdonabili, ma comprenderli ci può permettere di capire ed aiutare vittime e carnefici.